sperto

Glossario online

sperto (sperti, sperta) (più s. di lui; s. com’è) [sveglio, intelligente, furbo, abile; “Sperto: esperto, pratico. Ma in realtà significa furbo. Chi ti senti, spertu? (Vuoi fare il furbo con me?)” FF1 134; “una specie di iattamammona ’sperta e lùngimira” S. D’Arrigo, Horcynus Orca, Milano, Mondadori, 1975, p. 27, “un femminaro, uno ’spertissimo di nfunfù nfunfù” ivi, p. 50; “parlando con chi era più ’sperto di loro” ivi, p. 671; “se lo sapeva lui da dove pigliava quell’aria sperta di masculazzo” ivi, p. 695; “Si fece ’sperto ’Ndrjuzza, si fece ’sperto di mondo oramai”] CC 37, 42, 126; FF 12, 45, 90; SD 10; FA 39 (43); BP 93, 123, 215; CT 11, 71; VV 144; CTL 90; BFC 90.