fera

Glossario online

fera (fece più danno di una f.) [bestia feroce; “animale salvatico, il quale o non mai, o difficilmente si addomestica; belva: e specialmente si dice dei carnivori, e feroci. Fiera. E per mostro marino, ovvero pesce della maggior grandezza, e si dice di tutti quelli compresi nel nome di Cetaceo” (Mortillaro); “«Che peccato, che peccato che non potete sentire col mio orecchio come suona bello, gentile, delfino, e come suona brutta, selvaggia, fera. Oh, non vi so proprio dire come mi suona male, barbara, questa vostra parola…»” S. D’Arrigo, Horcynus Orca, Milano, Mondadori, 1975, p. 232; cfr. il passo dell’Orlando Furioso (canto I, st. 34,  citato in CC 102), dove compare la parola ‘fera’] CC 101; FF 23; GM 63;